Routing di escape di nuova generazione

Routing di escape di nuova generazione

Il Ministero federale dell'educazione e della ricerca (BMBF) sta finanziando il progetto SPIDER (Sistema di sicurezza per istituzioni pubbliche in situazioni di emergenza disastrose) nell'ambito del programma "Ricerca per la sicurezza civile". Il progetto fa parte della ricerca sulla sicurezza orientata allo scenario nel campo della "protezione e salvataggio delle persone". L'attenzione qui è in particolare su scenari di crisi complessi e grandi eventi di perdita.

IMS e l'Università di Duisburg-Essen, tra gli altri, stanno prendendo parte al progetto guidato dalla Croce Rossa tedesca. La cattedra di fisica dei trasporti e del traffico dell'Università di Duisburg-Essen è diretta dal Prof. Dr. Michael Schreckenberg con la simulazione dei flussi di persone e del traffico stradale. SPIDER si concentra su concetti di comunicazione standardizzati per i sistemi di informazione delle organizzazioni di soccorso coinvolti nell'evento di danno maggiore. L'obiettivo è creare una rete e quindi scambiare informazioni tra i vigili del fuoco, la polizia, la Croce rossa tedesca e altre organizzazioni umanitarie. Un focus del progetto è un sistema di controllo della via di fuga completamente automatico e adattivo che guida intuitivamente i rifugiati in un modo sicuro all'aperto. Tipici scenari applicativi includono evacuazioni da aeroporti, fiere, sale per eventi, stadi o stazioni ferroviarie.

Cosa rende speciale questo sistema di controllo delle vie di fuga?

È dinamico e può adattarsi alla situazione di danno nell'area di pericolo in modo indipendente e continuo. Il clou sta nel modo in cui avvengono le dinamiche necessarie. Con l'aiuto di un flusso di persone, è possibile identificare possibili punti di pericolo durante l'evacuazione e determinare vie di fuga ottimizzate. In modalità online, i dati della tecnologia di costruzione vengono costantemente utilizzati per verificare la situazione attuale e per poter reagire in tempo reale.

I risultati della simulazione vengono quindi trasferiti al sistema di controllo delle vie di fuga per visualizzare le migliori vie di fuga possibili. L'IMS fornisce i dati necessari per la simulazione e implementa la logica di controllo dei pittogrammi della via di fuga, che elabora il risultato della simulazione. L'illuminazione di sicurezza e di emergenza automatizzata è fornita dalla casa di sistema di medie dimensioni INOTEC Sicherheitstechnik GmbH. In stretto coordinamento con IMS, l'intera segnaletica all'interno della proprietà viene controllata in modo completamente automatico e rappresenta quindi un'ulteriore innovazione. “Con la simulazione dei flussi di persone come parte di una fuga, i potenziali pericoli possono essere identificati in una fase precoce. Grazie al routing di escape dinamico, possiamo reagire alle minacce e contrastarle ", afferma il Prof. Dr. Schreckenberg.

Affinché la simulazione rappresenti la realtà nel miglior modo possibile, deve essere fornita con una grande quantità di informazioni. Poiché il concetto dovrebbe essere applicabile a qualsiasi tipo di proprietà, l'IMS e l'Università di Duisburg-Essen hanno raccolto una grande quantità di informazioni utilizzabili e le hanno rese disponibili per ulteriori elaborazioni tramite il modulo di simulazione. Marcel Kunzmann, project manager di IMS: “L'obiettivo di SPIDER è un sistema aperto e indipendente che dovrebbe funzionare nelle più svariate condizioni in ogni proprietà. Questo è il motivo per cui abbiamo definito concetti generali e standard aperti per la simulazione. ”Nell'area della tecnologia degli edifici, i dati sono presi da apparecchiature legate alla sicurezza come i sistemi di allarme antincendio. Inoltre, i sistemi di conteggio delle persone possono apportare un contributo sostenibile fornendo sempre informazioni aggiornate sul numero totale e sulla distribuzione delle persone nella proprietà.

"La sfida principale in questo progetto è quella di integrare i dati della tecnologia di costruzione nella modellazione del processo di evacuazione e di elaborarli online nella simulazione", aggiunge il Prof. Dr. Schreckenberg ha aggiunto.

Il sistema di controllo adattivo della via di fuga si riferisce idealmente all'intera area di una proprietà se, ad esempio, tutte le sale esistenti in un sito fieristico devono essere evacuate. Quindi è necessario guidare le persone in modo sicuro e in breve tempo verso i punti di assemblaggio. La ricerca è attualmente in pieno svolgimento presso tutti i presidenti e le aziende partecipanti. Nell'ottobre 2011, i risultati della ricerca saranno presentati in una dimostrazione pratica sul sito di Koelnmesse.

Oltre all'IMS e all'Università di Duisburg-Essen, il progetto di ricerca ha coinvolto:

Croce rossa tedesca, polizia NRW, vigili del fuoco di Gelsenkirchen, clinica cattolica di Bochum, Koelnmesse GmbH, PRO DV Software AG, CKS Systeme GmbH & Co.KG, presidente delle reti di comunicazione TU Dortmund, Istituto di psicologia e psicologia dell'emergenza TU Dortmund

La tua valutazione?

media 0 / 5. Numero di voti: 0

Sii il primo a votare :-)

Ottimo, grazie mille!

Forse vuoi seguirci su ...

Siamo spiacenti che questo post non ti sia piaciuto.

Come possiamo migliorarlo?

notizie
Lettura precedente
Nuovo partner contrattuale per IMS
Lettura successiva
Progetto di ricerca SPIDER: completato con successo